Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Marrakech
Piero Maderna

Whisky Berbere

Dall’Atlante al deserto e ritorno con lo zaino e un fratello berbero

by Piero Maderna published on
August 2013 / 10 days 37
  •  Friends

Todrha

Travel diary

15/8/2013: Ouarzazate – Gola di Todra

Prendiamo un autobus la mattina presto
per Tinerhir. Il viaggio, attraverso tutta la valle del Dades, dura tre ore. Il
paesaggio anche qui è mutevole: a tratti desertico, a tratti più verde.

A Kelaa M’Gouns inizia la valle di
Ait Bougomez, detta valle delle rose. Ora non è il momento della fioritura, ma
l’acqua di rose è onnipresente sulle insegne dei negozi. Questa valle è famosa
anche per i pugnali: rose e pugnali, curioso accostamento.

Qua e là vediamo anche scritte fatte
coi sassi sui pendii delle montagne, che dicono cose tipo “Dio, la Patria e il
Re” oppure “Il Sahara è nostro”, con chiaro riferimento alla questione del
Sahara occidentale, rivendicato sia dal Marocco che dal popolo Saharawi.

All’arrivo, cercando come raggiungere
la gola di Todra, veniamo agganciati da un tipo che ci “raccomanda” l’Auberge
Etoile des Gorges, peraltro segnalato anche dalla Lonely Planet. Il prezzo è
buono, quindi accettiamo.

Ci porta a fare un presunto giro
nella vecchia Mellah, il quartiere ebraico, che Salah voleva vedere. Prima però
mi chiede un favore: dovrei andare a comprare per lui (ma con i suoi soldi) una
bottiglia di vino al bar di un hotel. Secondo lui agli stranieri le vendono.
Tento, ma in realtà non è così: mi dicono che posso solo berlo lì, non vendono
(ovviamente) bottiglie take-away.

Il giro nella Mellah si trasforma
rapidamente in una sessione di vendita di tappeti (sapevo che prima o poi mi
sarebbe toccato). Tutto sommato però non sono brutti e i prezzi sono
ragionevoli, trattando un minimo. Ne prendo uno con il disegno di un pettine da
telaio, che simboleggia la creazione artistica, ed altri simboli berberi
utilizzati nei tatuaggi.

Mangiamo un tajine piuttosto cattivo
in un posto raccomandato anche questo dal nostro amico e tentiamo di ripartire.
Ma, nel frattempo, l’ufficio di Supratours dove ho lasciato lo zaino in consegna
ha chiuso per il pranzo. Così aspettiamo più di mezz’ora, durante la quale
Salah tenta di agganciare due turiste franco-marocchine nella speranza di
dividere con loro il taxi per la gola di Todra (e forse per Merzouga). Per ora
gli va male, ma presto le incontreremo di nuovo.

Riusciamo finalmente a prendere un
altro Grand Taxi Collectif e a raggiungere la gola, che è davvero molto
spettacolare e ripaga di tutte le fatiche. Un’altra cosa bella è che, sì, ci
sono stranieri ma la maggioranza dei “turisti” sono famiglie marocchine con
bambini, che danno al posto un’atmosfera di festosa confusione.

Ci arrampichiamo su per un sentiero,
ma dopo un po’ siamo costretti a tornare indietro, perché purtroppo non è ben
segnalato. Arriviamo però ad un bel punto panoramico.

La cena tarda un po’ ad arrivare
perché nell’albergo, alimentato da un generatore diesel, la corrente elettrica
non arriva fino alle nove. Ma alla fine è gustosa, insalata marocchina e
brochette (spiedini) di tacchino.

Facciamo una breve chiacchierata con
una coppia di spagnoli, con cui ci mettiamo d’accordo per dividere il taxi
domattina. Prenderanno il nostro stesso autobus, ma a loro hanno detto che
termina a Erfoud, mentre Salah è sicuro che arrivi fino a Merzouga. Lo
scopriremo solo domani…

Piero Maderna
Next leg: Merzouga

Comments

  • by Anonymous

  • Gorges du Todra, Province de Tinghir, Souss-Massa-Draâ, Marocco

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Piero's trips

I was there!

You must sign in to ask Piero Maderna to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Piero Maderna successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login