Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Marrakech
Piero Maderna

Whisky Berbere

Dall’Atlante al deserto e ritorno con lo zaino e un fratello berbero

by Piero Maderna published on
August 2013 / 10 days 37
  •  Friends

Essaouira

Travel diary

20/8/2013: Ouzoud - Essaouira

La notte, purtroppo, non è
delle migliori: sembra che alla fine il mio apparato gastro-intestinale non
abbia retto, e in effetti se penso ai posti dove ho mangiato è già abbastanza
eccezionale che ce l’abbia fatta fin qui. Sono costretto ad alzarmi un paio di
volte, poi comincio a buttare giù Imodium sperando che faccia effetto. Mi
aspetta un viaggio in autobus di due ore e mezza fino a Marrakech e, da lì,
altre tre ore fino a Essaouira.

L’autobus passa alle sette.
Salah è riuscito, non so come, a mettersi d’accordo con l’autista perché fermi
praticamente davanti a casa sua. Così, non dobbiamo nemmeno arrivare fino al
bivio.

Faccio una colazione veloce,
perché non riesco a mangiare molto. Saluto le donne di famiglia, poi io e Salah
ci mettiamo, una mezz’ora prima, ad aspettare sotto un albero sul ciglio della
strada.

C’è il tempo per qualche
ultima impressione sul viaggio e per dirci che continueremo a tenerci in
contatto. Soprattutto, ci tengo che lui sappia che, se avrà difficoltà, potrà
contare sempre su un aiuto da parte mia. Magari col nuovo bar le cose andranno
meglio, gli auguro, ma in ogni caso le bambine devono assolutamente andare a
scuola. Inshallah, dice lui. Ci sentiamo come due vecchi amici, forse dopo
questo viaggio ormai un po’ lo siamo anche. Per questo ci sono anche lunghi
silenzi, entrambi siamo tristi per la separazione.

Il pullman arriva, un ultimo
abbraccio esalgo. Come quasi sempre in
questo viaggio, sono l’unico europeo.

Non è stato facile venire
via, penso che le sensazioni di questo viaggio le porterò con me per parecchio
tempo. Ma ora ho bisogno anche di rilassarmi un po’. E il fascino di Essaouira,
che sarà l'ultima tappa, mi attira molto. Mi sembra già di sentire il richiamo
ipnotico della musica gnawa. Voglio passare gli ultimi due giorni al fresco,
assaporando il vento, l'odore del mare e un buon cous cous di pesce, inshallah.

Piero Maderna

Comments

  • by Anonymous

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Piero's trips

I was there!

You must sign in to ask Piero Maderna to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Piero Maderna successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login