Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Parata nel french quarter di new orleans
Sara Martini

New Orleans Louisiana

le plantations, Katrina, Parata di Pasqua

by Sara Martini published on
April 2007 / 7 days / 2000 EUR 57 Final evaluation
  •  Family

Creole plantation Laura (Vacherie)

Travel diary

7 aprile

Visitiamo il quartiere francese, la corte suprema della Louisiana, vediamo i battelli sul Mississipi. La zona di giorno è frequentata discretamente è sicura. Dappertutto lavano la strada con gli idranti. Alla sera il quartiere francese vive veramente e al mattino si cancellano i segni dei bagordi notturni. Andiamo in un negozio in cui si vendono pozioni magiche. In questa città un po’ per scherzo, un po’ realmente, si praticano riti voodoo e i negozietti microscopici, in cui improvvisamente compare qualcuno da un separè, vendono pozioni miracolose e amuleti. Entriamo in uno di questi, in cui un ragazzo (nel frattempo noi ci guardiamo le spalle) ci prepara una pozione magica per la promozione a scuola dei ragazzi. Non la berremo mai! La cosa è però divertente e ci stiamo. Acquistiamo una statuetta scaccia spiriti cattivi, un po’ inquietante.

Mangiamo in uno dei numerosissimi locali che si trovano in Burbon Street una montagna di ostriche e acquistiamo degli oggetti, tra questi il simbolo di N Orleans che è il giglio.

Nel pomeriggio ci fermiamo a Vacherie nella Creole Plantation Laura, una piantagione in cui possiamo visitare la casa della proprietaria e le case e gli attrezzi degli schiavi che vi lavoravano. Dobbiamo dirigerci all’università di Tulane in cui studia architettura il figlio del nostro amico. Da poco l’uragano Katrina ha seminato morte e distruzione da queste parti e lungo la strada vediamo i segni del disastro avvenuto. Tutti insieme ci fermiamo al Cajun Restaurant dove mangiamo ostriche e dei bocconcini ottimi che sembrano pollo ma che poi mi dicono essere… alligatore. Mi verrebbe da… ma tutto sommato erano buoni!! Appesi alle pareti del ristorante vi sono alligatori di ogni dimensione (finti?)

Torniamo al New Orleans per prepararci alla serata. Il quartiere francese si anima. Ogni locale è strapieno di persone che ascoltano musica jazz. In alcuni c’è talmente tanta gente che non si può entrare, le persone sono sedute per terra e fuori dai locali. Secondo noi tutti bevono un po’ troppo. Il nostro amico perde un rotolo di dollari… non li troverà mai più (ovviamente). Questo un po’ ci rovina la serata ma viene superato.

Prima notte al Monteleone, acquisto di felpe e maglioni dell’albergo che sono particolarmente sfiziose.

Sara Martini
Next leg: Parata nel french quarter di new orleans

Comments

  • by Anonymous

  • Mississípi
  • Bourbon Street, New Orleans, LA
  • Laura plantation, Louisiana 18, Vacherie, LA
  • Tulane University, New Orleans, LA
  • Cajun Landing, North MacArthur Drive, Alexandria, LA

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Sara's trips

I was there!

You must sign in to ask Sara Martini to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Sara Martini successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login