Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Hyde Park, London, United Kingdom
Katia Luvarà

LONDON WITH MY BROTHER

Londra quanto mi costi!

by Katia Luvarà published on
April 2013 / 5 days 96
  •  Couple

London

Travel story

Il benvenuto è stato simpatico...un addetto alla sicurezza della metro, anzi della "tube" ci ha sgridati per la pronuncia della linea "Circle line"..Da quel momento ho capito quanto i cordiali abitanti di Londra e del Regno Unito tutto, ci tengano al loro amato inglese. 

La nostra gita, basata essenzialmente sulle risate oltre che sulle bellezze della città, ha avuto inizio con una passeggiata all'interno dell'immenso e  curatissimo Hyde Park. Subito spinti, anzi spinta (perchè al mio crudele fratello non interessava molto), dalla ricerca della statua di Peter  Pan (mai trovata), abbiamo vagato tra le meraviglie del verde, fra cagnetti con rispettivi dog sitter, gente in corsa(si allenano tutti ovunque) e turisti perduti come noi, pentendoci subito di non avere affittato una bici. Questo vagare ci ha spinti fino a Buckingham Palace, pieno di gente in attesa di gustare la cerimonia del cambio della guardia. Bellissima e monitorata a dovere.  

Dopo il primo giorno del nostro vagare, abbiamo capito che: i ristoranti italiani sono gestiti da chiunque tranne che da italiani, ma va bene tanto sarebbe stato ridicolo provarne troppi. Che forse era meglio prendere un po più la metro ecamminare meno. Ed infine che la birra inglese è una bella botta.

Abbiamo quindi continuato le nostre visite a tanti musei, almeno uno al giorno, (per la felicità del mio fratellino) sorprendentemente perfetti e curati nonostante non sia previsto un biglietto d'ingresso ma solo una libera offerta, tranne che per le mostre temporanee. Soddisfatta di ogni singola opera. Anche quì l'Italia è ovunque, con interi padiglioni, per ovvi motivi, dedicati alle opere d'arte del nostro bel paese. Continuando ad esplorare anche solo le vie, questa forte presenza dell'Italia si respira sempre più: numerosi ristoranti, catene di caffè         ( "caffè nero" , unico posto in cui potrete bere un verò caffè se siete in astinenza) e tanti ragazzi che vivono ormai li e che cercano di mascherare (cosa quasi impossibile) la loro provenienza.

La cosa che senza dubbio ho amato di più ed a cui, a mio parere, va dedicata una vacanza mirata solo alla loro visita, sono i mercati. Camden market è il paese dei balocchi! Un piccolo villaggio in cui si trova di tutto! Dal cibo (street food di ogni provenienza), al vestiario, alle cianfrusaglie di ogni genere e soprattutto personaggi bizzarri da seguire con la macchina fotografica sempre alla mano. Per non parlare di Portobello Road Market.. altro che vintage! Meraviglie spuntano ovunque ma soprattutto nella parte del "green market" vestiti usati di ogni genere e periodo. Bello, bello, ma mai portarsi uno che segue la moda (come mio fratello). Sarà disgustato solo al pensiero che quelle giacche che hai comprato a Soli 2 pounds, possano averle messe altre persone.. e quindi?? la compro! poi c'è il pittoresco mercato della frutta in cui i signorotti e le signore inglesi vanno a comprare la frutta e la verdura ed in cui sei rapito dagli odori di cibo di ogni genere che ti attrae dalle numerosi bancarelle. Anche qui, come nei ristoranti, ampia scelta per i vegetariani (finalmente!)

Io credo che anche chi vie lì non ha avuto modo di vedere tutto. Perchè non sono solo i musei, il Big Ben, la Tower of London, che meritano attenzione. Ma i quartieri sono tutti da scoprire, come  Soho, quartiere conosciuto per i numerosi locali gay e popolato ad ogni ora (fila per entrare nei locali più alla moda), Oxford street, la via dello shopping ha un passaggio infinito di gente. I teatri sempre pieni e  con opere che si ripetono ogni girno con 4 spettacoli ! Ho avuto il piacere di assistere alla rappresentazione del Fantasma dell'Opera, (lo danno all' "HER MAJESTY'S THEATRE") che dire? entusiasmante!

Ci sarebbe tanto da raccontare, ma è bello che ognuno la scopra a modo proprio questa città. C'è tutto per tutti i gusti. 

Insomma, non vedo l'ora di tornare, magari per studiare un pò meglio l'inglese, cercare quell'addetto alla sicurezza e dire "circle line" nel modo giusto. .

buon viaggio a tutti!

Katia Luvarà

Comments (5)

  • Maurizio Corò
    Anche io ho amato il Camden market: pensa che proprio in questo momento, sto indossando un paio di jeans comprati lì e che ancora resistono alle ingiurie del tempo.La verità è che ho amato tutto di Londra: dalla Torre al Globe, dal West End a Piccadilly: ci tornerei domani se potessi...

    by  Maurizio Corò

  • Katia Luvarà
    si vero tutto stupendo. manca solo il sole!questa cosa per noi italiani(specialmente chi vive da roma in giu) fa tanto. ma forse nn sarebbe così bella senza quella luce.

    by  Katia Luvarà

  • Maurizio Corò
    beh, il fuligginoso e nebbioloso fa molto ambience ;) soprattutto la sera...

    by  Maurizio Corò

  • Daniela Damato
    una mia amica che si è trasferita lì, dopo qualche anno ha preso il colorito bianco latte che hanno loro. dico tutto!!

    by  Daniela Damato

  • by Anonymous

  • The Majestic Theatre, West 44th Street, New York, NY
  • Big Ben, Westminster Bridge Road, London, United Kingdom
  • Houses of Parliament, London, United Kingdom
  • Tower of London, London, United Kingdom
  • Hyde Park, London, United Kingdom
  • Kensington Park Road, London, United Kingdom
  • Buckingham Palace, London, United Kingdom
  • Victoria & Albert Museum, Cromwell Road, London, United Kingdom
  • National Gallery, Trafalgar Square, London, United Kingdom
  • Camden Town, United Kingdom
  • Portobello Road Market, Portobello Road, London, United Kingdom
  • London Eye, County Hall, Westminster Bridge Road, London, United Kingdom
  • Tate Modern, Bankside, London, United Kingdom
  • Tate Modern, Bankside, London, United Kingdom
  • Pret A Manger, Haymarket, London, United Kingdom
    ci mangiano molto gli inglesi durante i loro sani spuntini a metà giornata. tutto molto buono. Read
  • Byron, Charing Cross Road, London, United Kingdom
    per gli amanti degli hamburger. ma ha anche valide alternative. Read
  • The Bayswater Arms, London, United Kingdom
    c'è il "fish and chips" vegetariano!;) Read
  • Pembridge Palace Hotel, Prince's Square, London, United Kingdom
    la zona è piena di hotel economici e carini come questo. Read

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Katia's trips

I was there!

You must sign in to ask Katia Luvarà to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Katia Luvarà successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login