Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Playa Papagayo
Dario Cima

Lanzarote

Una settimana a Lanzarote

by Dario Cima published on
April 2014 / 7 days / 700 EUR 45 Final evaluation
  •  Couple

Teguise

Travel diary

Scendendo dal belvedere di Haria e percorrendo una decina di chilometri si raggiunge Teguise, detta “La Villa”, la prima capitale di tutte le Canarie e capoluogo di Lanzarote fino al 1847. Si tratta di una cittadina curatissima, con costruzioni bianche e le piccole oasi verdi delle piazzette che contrastano con il nero della terra vulcanica. Della importante storia restano i bei palazzi nobiliari e tre belle chiese biancheggianti. La Iglesia di Nuestra Señora de Guadalupe si trova sulla Plaza de la Constitución; ha la caratteristica architettura bianca con campanile a torre in pietra scura e balconi in legno. Il convento con la Chiesa di San Francisco presenta una facciata bianca con portale in pietra e campanile a vela di scurissima roccia vulcanica. La chiesa di Santo Domingo posta sulla direttrice di uscita della città verso ovest e è bianca con portale scuro e piccolo campanile a torre, si caratterizza per il profilo della parte superiore della facciata che segue il tetto tondeggiante.

Appena fuori città si trova il Castillo de Santa Barbara (o Castello di Guanapay), situato in stupenda posizione, elevato a difesa di Teguise sull'orlo di un cratere vulcanico. La tranquilla cittadina si anima la domenica mattina con il “Mercadillo de Teguise”.

Sulla strada tra Mozaga e San Bartolomé si trova un’altra opera di Manrique, il Monumento al Campesino. Si stratta di una scultura realizzata negli anni ’60 con materiali di recupero; bianca alta 15 metri domina un villaggio ricostruito come una grande casa colonica tradizionale. Sotto il villaggio un ristorante sotterraneo circolare, una piccola zona commerciale ed alcune piante di vite riparate dal vento come nella zona più meridionale di La Geria.

Dario Cima
Next leg: Parco nazionale Timanfaya

Comments

  • by Anonymous

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Dario's trips

I was there!

You must sign in to ask Dario Cima to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Dario Cima successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login