Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Playa Papagayo
Dario Cima

Lanzarote

Una settimana a Lanzarote

by Dario Cima published on
April 2014 / 7 days / 700 EUR 45 Final evaluation
  •  Couple

Órzola

Travel diary

Venerdì 4 Aprile è stata una giornata dedicata alla visita della zona nord dell’isola. Dopo aver traversato l’insignificante periferia di Arrecife abbiamo percorso la superstrada fino a Mala per raggiungere su strade secondarie le scogliere di Charco del Palo e Los Cocoteros. La zona è molto tranquilla e frequentata da nudisti, non si può entrare in mare tranne che in un paio di punti dove sono state ricavate tra le rocce delle piscinette semiartificiali.

Abbiamo poi proseguito verso nord traversando Arrieta (paesino sul mare senza niente di interessante) fino al bivio che porta da un lato al Jameos del Agua (entrata a pagamento) e dall’altra alla Cueva de Los Verdes (entrata a pagamento), due zone di grotte vulcaniche tra le più frequentate mete turistiche di Lanzarote . I jameos somigliano in piccolo alle nostre formazioni carsiche, qui si è cercato di dare un valore anche alle piccole cose e così nella prima l’opera di Manrique ha creato un suggestivo intreccio tra natura ed artificiosità, mentre nell’altra si fa una visita in un tunnel lavico che per secoli fu abitato dal clan dei Verdes.

Pochi chilometri dopo si incontra la riparata spiaggia di “La Caleta” con sabbia bianca e rocce nere. Lo spettacolo più bello è comunque quello che si gode dopo Punta Prieta con le due spiaggette del Caleton Blanco e soprattutto la fantastica e riparatissima laguna della Charca de la Novia poche centinaia di metri prima che la strada verso nord si interrompa nel paesino di Orzola.

Ad Orzola, paesino di pescatori ed unico porto d’imbarco per l’isolotto La Graciosa, abbiamo pranzato magnificamente al piccolo ristorante “Autindara” appena all’entrata del porticciolo.

Dario Cima
Next leg: Mirador del Rio

Comments

  • by Anonymous

  • Autindara
    Ristorantino sul porticciolo di Orzola; si mangia benissimo qualsiasi tipo di pesce e frutti di mare spendendo poco. Siamo stati due volte e la seconda (esagerando) abbiamo speso 20 euro a persona. Read

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Dario's trips

I was there!

You must sign in to ask Dario Cima to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Dario Cima successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login