Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Amsterdam
Stefano Bonfiglio

Amsterdam

Canali d'acqua, mulini, bici e tanta gente... Amsterdam!

by Stefano Bonfiglio published on
July 2013 / 5 days 100 Final evaluation
  •  Family

Amsterdam

Travel story

Partenza da Milano Malpensa alle ore 11.30 con volo Easyjet, per evitare code abbiamo optato per il check-in via internet e bagaglio solo a mano, due trolley con relative borse. Attenzione che da luglio 2013 Easyjet ha cambiato le politiche sulle dimensioni dei bagagli da cabina. Arriviamo con un po' di anticipo per riuscire a mangiare qualcosa in modo da non avere problemi sull'aereo.

Il tempo non è dei migliori, è nuvoloso e soffia un bel venticello. Prendiamo l'autobus che ci porta in piazza Leidseplein (famosa per essere una delle piazze con più locali in Amsterdam), e da li proseguiamo a piedi per la vicina Marnixstraat dove si trova il nostro albergo, l'hotel de Paris.

Metà giornata è andata, ciò che rimane lo usiamo per prendere confidenza con la zona vicino al nostro albergo. Passeggiamo per le vie intorno a Leidseplein, vie piene di locali e dove si trova anche uno dei coffee shop bulldog, catena tra le più famose di Amsterdam (o così abbiamo letto sulla guida). Ci dirigiamo poi verso la zona dei musei e per la gioia di Ettore e Alberto c'è anche un bellissimo parco con giochi per arrampicarsi e soprattutto una pista per skate che li fa scatenare in acrobazie (a piedi), salti e scivolate.

Complice la stanchezza del viaggio per cena non abbiamo voglia di cercare qualcosa di tipico, decidiamo quindi di provare Hard Rock Cafe di Amsterdam. Sinceramente però sia l'ambientazione che il cibo ci hanno parecchio delusi, ne abbiamo provati di migliori nei nostri precedenti viaggi. Si fanno le 22.00 e torniamo in albergo a dormire con ancora tanta luce in cielo.

Seconda giornata dedicata all'Artis Royal Zoo, potevamo farci mancare il terzo più grande zoo di Europa e uno tra i più antichi? Assolutamente no!

Come raggiungere lo zoo? Visitare Amsterdam senza usare una bici vuol dire non godersi la città, quindi scelta obbligata l'affitto di un paio di bici rosse da Mac Bike!

Seguendo gli onnipresenti canali e percorrendo le tante piste ciclabili arriviamo velocemente allo zoo. Effettivamente bisogna dire che è molto bello, tenuto benissimo e curato anche nel verde. Oltre a questo le gabbie sono poche, più che altro ci sono zone delimitate da fossati e acqua per non far uscire gli animali. Molto piacevole è la visita nella zona delle serre con scimmiette, iguane, scoiattoli liberi che ti passano tra i piedi o ti saltano tra i rami sopra la testa. L'acquario è invece molto deludente, è situato in uno splendido palazzo, ma i pesci sono pochi e le vasche molto piccole.

Usciti dallo zoo a metà pomeriggio abbiamo deciso di fare un giro veloce in bici per il Red Light District (dove siamo stati salutati da un paio di ragazze in costume in vetrina) e poi per piazza Dam (pienissima di gente).

La sera decidiamo di cenare in un ristorante della catena Wagamama, l'avevamo già provato a Londra e anche questa volta ne siamo rimasti molto soddisfatti.

Come il giorno prima verso le otto di sera il vento smette di soffiare all'improvviso e passeggiare a piedi o in bici è ancora più piacevole. Fumatori o meno, è comunque impossibile non sentire odore di marijuana passando vicino ad uno dei tanti coffee shop o semplicemente per strada.

Purtroppo le previsioni per mercoledì si rivelano esatte, pioviggina e di sole nemmeno l'ombra. Decidiamo quindi di dedicare la giornata a visitare luoghi al chiuso. Ci dirigiamo (sempre in bici) verso il Nemo, il museo della scienza per bambini. Ettore e Alberto si sono divertiti moltissimo a sperimentare e a giocare, certo non tanto quanto la loro mamma!

Poco dopo l'ora di pranzo usciamo dal museo per andare in piazza Dam, dove finalmente dopo anni di tentativi riusciamo a provare la sensazione di mangiare da una scatoletta di cartone come nei film! :-)

Pranziamo infatti da Wok to Go prendendo un paio di yaki udon, fatti al momento e veramente buoni.

Il resto del pomeriggio lo passiamo in piazza Dam ammirando il Palazzo Reale (Koninklijk Paleis), e la chiesa nuova (Nieuwe Kerk) e nel centro commerciale Bijenkorf, che però non ci ha entusiasmato più di tanto.

Ultimo giorno pieno di vacanza dedicato al museo all'aperto dei mulino a vento a Zaanse Schans. Il museo si trova poco sopra ad Amsterdam, decidiamo di andarci a cavallo delle nostre fantastiche bici rosse! Il viaggio non è lunghissimo, ma abbastanza impegnativo ugualmente sono infatti 20km. Il vantaggio di trovarsi in olanda è che sono 20km da percorrere su splendide piste ciclabili, dall'inizio alla fine. Durante il tragitto abbiamo avuto anche modo di vedere molti conigli ai bordi della pista per nulla spaventati dalle tante bici di passaggio.

Come descritto dalle guide l'arrivo al museo è anticipato da un forte odore di cioccolata prodotto dalla fabbriche circostanza. A noi l'odore non è dispiaciuto, ma è anche vero che potrebbe risultare nauseante alla lunga.

I mulini sono veramente fantastici, non male nemmeno i vari piccoli musei che riproducono la vita del borgo, tenete presente che però soffia un vento fortissimo (altrimenti perché metterci i mulini a vento!? come dice ila).

Spezziamo il viaggio di ritorno fermandoci a Zaandam, un paesino caratterizzato da un alto palazzo in stile vecchie case in legno, decisamente caratteristico e di sicuro non passa inosservato. Ai piedi di questo palazzo si estende una via con un canale al centro e due file di negozi ai lati. L'ideale per passare qualche ora e riposarci prima di affrontare il resto della strada che ci aspetta.

Venerdì mattina è purtroppo arrivato il momento di rifare le valigie e tornare a casa...

Ultima nota: ad Amsterdam le bici hanno la precedenza anche sui pedoni! Attenzione ad attraversare la strada :-)

Stefano Bonfiglio

Comments

  • by Anonymous

  • Koninklijk Paleis Amsterdam, Nieuwezijds Voorburgwal, Amsterdam, Paesi Bassi
  • Nieuwe Kerk, Gravenstraat, Burgwallen Nieuwe Zijde, Amsterdam, The Netherlands
  • Bijenkorf Amsterdam, Dam, Amsterdam, Nederland
  • NEMO science center, Oosterdok, Amsterdam, Nederland
  • Zaanse Schans, Nederland
  • Zaandam, Nederland
  • Leidseplein, Centrum, Amsterdam, Nederland
  • ARTIS, Plantage Kerklaan, Amsterdam, Nederland
  • Red Light District Amsterdam Apartments, Nieuwmarkt, De Wallen, Amsterdam, The Netherlands
  • Dam Square, De Wallen, Amsterdam, The Netherlands
  • wagamama, Max Euweplein, Amsterdam, Nederland
  • Wok To Go, Damstraat, Amsterdam, Nederland
  • Hard Rock Cafe Amsterdam, Max Euweplein, De Weteringschans, Amsterdam, Nederland
  • Hotel De Paris, Marnixstraat, Amsterdam, Nederland

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Stefano's trips

I was there!

You must sign in to ask Stefano Bonfiglio to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Stefano Bonfiglio successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login