Processing...
Avviso
Tripandia utilizza cookie tecnici e cookie di profilazione di terze parti in forma aggregata, per rendere più agevole la navigazione. Se vuoi saperne di più clicca qui. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie.
Djemaa el-Fna (Jamaa el Fna), la piazza
Daniela Damato

4 giorni a Marrakech

una lussuosa visita della città

by Daniela Damato published on
October 2010 / 4 days 87

Marrakech

Travel story

Partiamo un freddo 16 ottobre milanese con piaggia e nebbia e arriviamo a Marakech con 18°C e un sole estivo che ci fa rinascere!

 e così con una coppia di amici abbiamo passato 4 splendidi giorni alla scoperta della  vecchia città di Marrakech e la sua medina.

La cosa curiosa di Marrakech è che la città vecchia ( la medina) sembra un luogo fuori dal mondo che si è fermato a 100 anni fa. c'è per strada un gran caos, motorini, asini , carretti.... la gente lavora sui marciapiedi e tutto crea un gran baccano che all'inizio lascia decisamente frastornati. bastano poche ore però per rimanerne del tutto affasciati!

fuori dalle mura la città nuova è come new york... assolutamente una città occidentalizzata con H&M, zara, Mc donald... incredibile.

In tutto questo baccano il bello è potersi rifugiare per la notte in uno dei riad presenti nella Medina. Noi siamo stati sicuramente in quello più bello gestito da un amico italiano che si è trasferito in questa città magnifica : riad al kasar. sembrava di vivere in un paradiso... il riad è una delle case tipiche marocchine, ci svegliavamo alla mattina con il profumo del pane fatto in casa, con le rose che galleggiavano nella splendida fontana in mezzo al patio e sentivamo il cantare dei passerotti. un angolo di paradiso chiuso in mezzo al caos cittadino.

in questi 4 gironi il proprietario del riad, Michele ci ha procurato una guida per la città, un elenco di cose da vedere e anche una macchina che ci ha portato alla spa per il famoso hammam da provare.

il primo giorno ci siamo dedicati alla visita del souk, della piazza principale e dei vicoli della medina

il secondo giorno con la guida, abbiamo visitato le attrattive della città: il palazzo della Bahia con l'harem delle concubine, la moschea, i giardini , il palazzo Badii e abbiamo terminato con un the alla menta nella terrazza di un locale che dava sulla piazza al tramonto. uno spettacolo indescrivibile... la piazza verso il tramonto si trasforma e i fumi delle cucine creano un atmosfera davvero suggestiva.

La giornata è stata impegnativa, abbiamo dovuto camminare molto ma ne è valsa la pena.

il terzo giorno così lo dedichiamo al riposo e ci facciamo portare all'hammam. La spa è una spa di lusso al di fuori delle mura. il posto non è molto caratteristico , bisogna ammetterlo, ma è estremamente pulito e i trattamenti sono da mille e una notte per cui non ci lamentiamo. Sembra che sia frequentato da molti sultani...e il parrucchiere compreso alla fine dei trattamenti ne è la dimostrazione.

 

il viaggio è durato poco ma è sufficiente per visitare bene la città e godersela appieno. in assoluto il viaggio più bello che abbia mia fatto!

 

tre consigli:

1- trattate i prezzi fino all'osso. funziona così e anzi bisogna imparare perché si offendono se non lo fate

2- non mangiate in piazza e da nessun altra parte fuori dal riad 

3- attenzione alle borse di pelle che comprate. generalmente puzzano talmente tanto da non poter essere trasportate fino a casa

 

Daniela Damato

Comments

  • by Anonymous

  • Djemaa el-Fna (Jamaa el Fna), la piazza
  • il souk
    bellissimo, da non perdere. attenzione però, il rischio è di tornare a casa con 4 valige in più. impossibile resistere alle stoffe e ciabattine locali. attenzione anche a contrattare qualunque cosa! mi raccomando. attenzione invece ai pellami... la maggior parte delle cose acquistate ha una puzza di capra che non sparirà mai! Read
  • Palais El Badiî, Marrakech, Marrakech-Tensift-Al Haouz, Maroc
    ossia "palazzo incomparabile " sono le rovine di un palazzo di Marrakech, in Marocco, fatto costruire dal sultano saadita Ahmad al-Mansur al-Dhahabi nel 1578. La struttura originaria aveva circa 360 stanze, un cortile lungo 135 m e largo 110 e una piscina lunga 90 m e larga 20 m, riccamente decorate con marmi italiani e grandi quantità d'oro, importato dal Sudan. Nel piano inferiore sono presenti quattro celle, in un corridoio-prigione, dove il re teneva i suoi prigionieri Read
  • jardin majorelle marrakech
    Jacques Majorelle creò questo rifugio d'arte moderna nel 1924, e in seguito Yves Saint Laurent e il suo partner Pierre Bergère lo hanno acquistato per farne dono alla città di Marrakech. La villa in stile art déco è oggi sede del Museo di Arti Islamiche, che ospita la collezione di Saint Laurent di arti decorative e le squisite litografie di Majorelle raffiguranti paesaggi del Marocco meridionale. meravigliosi. Read
  • La Moschea della Koutobia
  • Medersa Ben Youssef, Marrakech, Marrakech-Tensift-Al Haouz, Maroc
    una medersa è una sorta di collegio teologico, una ex scuola coranica dove si insegnano la legge coranica e le sacre scritture a studenti appartenenti a vari ceti sociali. Read
  • Il Palazzo della Bahia di Marrakech e il suo Harem delle Concubine
    Si trova nella parte bassa della città vecchia, cioè dentro la medina della Città Rossa ma nella zona settentrionale della Mellah, cioè il vecchio quartiere ebraico. E' considerato uno dei Riad storici più importanti di tutta la capitale Imperiale, sia in termini di architetture che anche per le sue grandi dimensioni. E' dotato tra l'altro di un grande giardino esterno, che gli fornisce un tocco particolare, oltre a che compiere un effetto “materasso”, seprando la caoticità dei souk di Marrakech e la pace regale che si respira all'interno del palazzo. Read
  • riad al kadar
    Riad da sogno:pulito, elegantissimo e la cucina tipica marocchina da urlo. 10 e lode! Read

The Tripandia travellers' tips

Other travellers passed by here

Other Daniela's trips

I was there!

You must sign in to ask Daniela Damato to be added as travel buddy.

Login Cancel

I was there!

The request has been sent to Daniela Damato successfully

Close
I have been here

Sign in to add you have been here.

Login

You must sign in to report abuse. If you don't have any account, please sign up.
It's fast and it allow you to keep in touch with all your favorite travellers!

Login Cancel
Access denied

You must log in to proceed.

Login